Da Beethoven a Hendel, da Verdi a Brahms:

al Marte Sabato 10 alle 19 il Concerto di Sanitansamble

Il polo culturale palcoscenico per 80 giovani del Rione Sanità di Napoli

Con loro anche i cori polifonici “Musique Esperance” e “Note Legali”

Cava dei Tirreni, 8 Giugno 2017 Prima di tirare le somme e festeggiare il record di visitatori degli anni precedenti, confermando la centralità del polo culturale metelliano per la cultura nell’Italia del sud, proseguono gli eventi collaterali di “Pablo Picasso e altri viaggiatori, storie naturali e viaggi spirituali”, l’esposizione inaugurata a febbraio ed in programma fino al 18 giugno al Marte – Mediateca Arte Eventi di Cava dei Tirreni.

Dopo gli appuntamenti con la danza ed il teatro, sabato 10 giugno alle 19 scocca l’ora della musica con degli ospiti speciali: il Marte in collaborazione con l’associazione C’è Cultura su Marte e L’Altra Napoli Onlus presenta l’esibizione dell’Orchestra Giovanile Sanitansamble con il patrocinio della Fondazione Carisal e il Comune di Cava de’ Tirreni. Oltre 80 giovani, tra bambini e adolescenti dai 7 ai 24 anni, del Rione Sanità di Napoli. In scaletta un viaggio nella musica classica, da Beethoven a Hendel, da Verdi a Brahms: sotto la direzione del Maestro Paolo Acunzo, con loro, si esibiscono anche i cori polifonici “Musique Esperance” e “Note Legali”.

L’ensemble è il risultato di una sfida, un progetto formativo, messo in piedi nel 2008, per dimostrare come, attraverso la creazione di servizi di aggregazione sociale e l’incremento dell’istruzione in senso lato, sia possibile ottenere risultati sorprendenti anche in contesti urbani ad elevato stato di degrado socio-economico.

Oggi, a distanza di soli 8 anni, Sanitansamble non solo è riuscita a divenire una delle best practice di azioni intraprese sui minori a livelli nazionali, ma nel corso della sua storia si è esibita nei più prestigiosi teatri nazionali, due volte alla presenza di Papa Francesco ed altrettante volte per l’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, dimostrando come, anche in contesti difficili e controversi, sia possibile ottenere risultati straordinari.

L’Orchestra è divenuta un’associazione e ha dato vita ad una seconda formazione Junior composta da 54 ragazzi dai 7 ai 17 anni (nella senior ci sono 26 ragazzi dai 16 ai 24).

IL RIONE SANITà Nessun luogo incarna le contraddizioni di Napoli come il Rione Sanità. Molti lo definiscono un quartiere “rischioso”, come il silenzio che per secoli lo ha avvolto. Situato a ridosso del centro storico della città di Napoli, nel rione vivono quasi 32mila persone in 2 kmq. In quest’area il tasso di disoccupazione è molto elevato (42,7%) con punte del 60% tra i giovani, aggravato da una situazione di microcriminalità diffusa difficilmente contenibile. La scarsa mobilità delle persone sia all’interno dello stesso quartiere che all’interno della città ha ricadute sui bambini e sui giovani che vivono di riflesso le difficoltà legate alla precaria situazione delle famiglie di origine.